Scritti d'una studienti di lingua corsa

Home      Altri scritti
(Lasceti u topu annantu a fot p vede u titulu.)

Aprile 2017


QUISTIUNARIU

Qu in Corsica si h arrizzatu pocu f un nivuloni di polvera in quantu un certu quistiunariu, prupostu i direttori di i scoli corsi p essa dibattutu, prima d'essa sottumessu i nosci capibiondi da 8 18 anni.

P una certa fetta di u populu, ci s sughjetti ch n ci ne voli micca discorra. Semu tutti uguali, avemu tutti i l'istessi pussibilit p ampar, p allughj si, p travagli, tuttu va b.

Ohim, tuttu va b? ch ni pinseti di l'avenimenti di i Jardins de l'empereur: una mirendella di duminicata? Di Siscu: una litica tra vicini? U rifiutu di senta cant da i ziteddi 2 filari di a canzone "Imagine" in lingua araba: una voglia di lingua francesa schietta?

No, da i 2 lati i prublemi ci s. Pudemu sempre continu cum' oghje f cum' u struzzu piattendu u capu sottu a tarra. Cus forsa si ne ander issu capatoghju. Oppuru fatta fine pudariami essa abbastanza curaghjosi f un statu di i lochi: prima tappa versu una suluzioni truv inseme f ch tutt'ugnunu sia fieru d'essa d'issa tarra.




S' v truveti sbagli in stu testu ci vole .